Per realizzare un buon make-up sia da giorno che da sera è fondamentale partire da un’ottima base trucco.

Una pelle omogenea, bella e curata è la cosa che risalta di più nel make-up moderno.

Via libera quindi al contouring e alle tecniche di camouflage per un effetto “pelle di porcellana.”

Ma partiamo con ordine…

Skin Care

Prima di passare a fondotinta, correttori e cipria è importantissimo curare la pelle naturale ogni giorno.

Più la pelle sarà omogenea, levigata e sana migliore sarà la resa del trucco.

Detergere con costanza la cute senza dimenticarsi di rimuovere il make-up prima di andare a dormire è, quindi, importantissimo così come l’utilizzo dello scrub e di una buona maschera adatta al tuo tipo di pelle una volta a settimana.

Prima di partire con il trucco vero e proprio, quindi, fai attenzione alla tua skin care.

L’importanza del Primer

Come abbiamo detto nel precedente paragrafo lavorare su una pelle pulita e idratata è il primo passo per ottenere una base perfetta.

Applicare la crema abituale e lasciarla asciugare prima del trucco è, quindi, importantissimo per ripristinare la giusta idratazione e proteggere la pelle dal make-up che andremo ad utilizzare.

Un’aiuto in più in questa fase può essere il primer. E’ una sorta di seconda crema da applicare prima di correttore e fondotinta utile per levigare la pelle e far durare più a lungo il make-up.

IL NOSTRO CONSIGLIO

In commercio esistono diverse tipologie di primer così come per le creme. E’ importante scegliere quello più adatto in base al risultato che vogliamo ottenere e al tipo di pelle.

Per pelli secche e spente consigliamo un primer illuminate o idratante, per pelli grasse o miste che necessitano di eliminare l’effetto “unto” dalla zona T (fronte, naso, mento) consigliamo un primer opacizzante o effetto matt.

Queste sono le tipologie di primer più conosciuti ma ne esistono diversi tra cui anche i correttivi, per pelli con discromie e rimpolpanti per pelli mature che necessitano di un effetto lifiting.

Iniziamo con il make-up!

CORRETTORE

Prima cosa da fare per ottenere una base perfetta è quella di utilizzare un buon correttore per minimizzare le imperfezioni e discromie del viso come brufoli, occhiaie e macchie.

Generalmente un correttore color pelle può essere indicato per minimizzare tutti questi difetti, ma quando questi sono particolarmente evidenti bisogna passare al trucco professionale e diventare un po’ come dei pittori.

Avete mai sentito parlare dei colori complementari?

Queste conoscenze utilizzate nel campo della pittura per creare colori e sfumature si può applicare anche al campo del make-up per neutralizzare le varie imperfezioni del viso.

  Si utilizzerà, quindi, un correttore di colore verde per brufoli e rossori, un colore aranciato o giallo per le occhiaie (a seconda se siano più tendenti al blu o al viola) e un colore viola per le pelli tendenti al giallo.

Una tecnica che utilizzano i professionisti per set fotografici e trucco sposa.

IL NOSTRO CONSIGLIO

In commercio esistono diverse tipologie di correttori, generalmente liquidi o in crema.

Anche in questo caso la scelta deve essere fatta in base al tipo di pelle e al risultato che si vuole ottenere. I correttori in crema, infatti, risultano generalmente più coprenti ma nel caso di pelli mature potrebbero andare a depositarsi nelle pieghe segnando di più i tratti del viso.

Noi abbiamo scelto di inserire sul nostro shop un correttore liquido disponibile in tre tonalità in base al colore della cute.

Risulta più versatile rispetto a quelli in crema rendendolo adatto ai diversi tipi di pelle pur garantendo una buona copertura dell’imperfezione.

La sua tonalità tendente all’arancione e alla sua formula arricchita da Amamelide e Vitamine B5 lo rende ottimale per coprire le occhiaie e i segni della stanchezza nel contorno occhi.

CONTOURING

Per gli amanti dei look scolpiti, molto di tenenza negli ultimi anni, a questo punto si può iniziare con la tecnica del contouring.

E’ una tecnica di trucco avanzata generalmente utilizzata dai professionisti del settore per definire i tratti creando giochi di chiaro/scuro degni della sapienza di un pittore.

Il make-up professionale o fotografico ha infatti questa grande capacità, quella di ridefinire il volto come una sorta di photoshop e i risultati che si possono ottenere sono veramente incredibili.

Per spiegare la tecnica nel dettaglio ci servirebbe un articolo solo per questo ma sappiate che se siete già esperte questo è il momento di far partire le vostre mani sapienti modellando i tratti del viso.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Il contouring può essere più leggero o più marcato a seconda del tipo di prodotto che si utilizza. 

I prodotti in polvere generalmente creano look più soft adatti a un trucco da giorno quasi impercettibile (in questo caso andranno applicati dopo la cipria) , quelli in crema come il nostro fondotinta sfumabile Glamtouring sono più adatti per look da sera, da cerimonia o per il trucco fotografico. Questi garantiscono una maggiore tenuta e performance rendendo più marcato il contouring e definendo ancora di più i tratti.

Il nostro Glamtouring essendo in stick risulta più maneggevole e facile da trasportare anche in borsetta per i ritocchi.

FONDOTINTA

Per omogenizzare il correttore e i chiaro/scuro del contouring ecco che arriva l’ora del fondotinta.

Scelto della giusta tonalità e coprenza omogenizza l’incarnato coprendo ulteriormente le imperfezioni.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Picchietta il fondotinta con l’aiuto di una spugnetta di modo da ottenere la copertura ideale senza rischiare di rimuovere il correttore precedentemente applicato. 

Come tutti i prodotti per il viso anche il fondotinta esiste in diverse forme: compatto, liquido o in crema.

Sul nostro shop proponiamo un fondotinta liquido ad alta coprenza ad effetto matt per una copertura omogenea. Ideale per tutti i tipi di pelle, da quella secca a grassa con imperfezioni. 

CIPRIA

Lo step finale per un’ottima base trucco è la cipria. Una polvere che generalmente si trova in forma compatta per una maggiore coprenza o in polvere libera.

La cipria è fondamentale per fissare tutti i prodotti applicati finora e opacizzare l’incarnato.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Imparare a dosare la cipria è un dei trucchi per una base perfetta. Poca cipria potrebbe fissare troppo poco il make-up compromettendone la durata sopratutto in caso di pelle grassa, troppa cipria potrebbe, invece, segnare troppo il viso sopratutto in caso di pelle matura.

Per non sbagliare si consiglia di prelevare poco prodotto per volta iniziando dalla zona T (fronte, naso, mento), generalmente più grassa, finendo poi con guance e collo. 

Con questo articolo vi abbiamo fatto una panoramica dei must have per una base perfetta con i nostri consigli e indicazioni.

Adesso potete dare spazio alla vostra creatività provando e testando le varie tecniche per ottenere una base perfetta su cui andare ad enfatizzare gli occhi o la bocca per completare il make-up!